La Casa di Francesco e Chiara

Comunità Terapeutica, accreditata con il SSN, che ospita 10 minori in età compresa tra i 12 ed i 18 anni, di entrambi i sessi. La struttura offre un servizio residenziale con assistenza 24 ore, a ragazzi interessati da patologia psichiatrica in fase sub-acuta, per la cui cura si rende necessario l’allontanamento dall’ambiente d’origine, in modo da favorire il processo di cambiamento.

Tutti gli utenti sono ospitati in regime residenziale e beneficiano di un progetto terapeutico individualizzato, rivalutato costantemente nel tempo di permanenza.
L’accesso avviene attraverso la presentazione del caso da parte dell’Ente inviante, a seguito di una precisa valutazione psicodiagnostica che tenga conto della psicopatologia del minore e di un inquadramento delle dinamiche familiari.
Alla richiesta di inserimento fanno seguito incontri con gli operatori referenti del caso, allo scopo di valutare l’idoneità del minore, definire i tempi e le modalità dell’inserimento calibrate sulle specifiche caratteristiche del ragazzo e della sua famiglia, precisare i rapporti e le relative competenze fra il Servizio residenziale ed i Servizi territoriali.

 

La struttura

La struttura che ospita la Comunità Terapeutica è un edificio che ha una sua storia lontana. La palazzina, situata nella piccola frazione di Sant’Ansano, apparteneva a Santo e Itala Franchini, una coppia che alla morte donò i propri beni a un’istituzione religiosa, destinando la dimora a una funzione di ospitalità per bambini in difficoltà di cui si occuparono le suore Mantellate. In un periodo successivo la struttura ha ospitato la scuola elementare e poi l’asilo. Quindi, è seguito un periodo di semi-abbandono della struttura sino agli anni 2000.

Il presente

La struttura di proprietà della Fondazione Franchini è stata affidata nel 2002 al Consorzio Astir che ha provveduto ad una sua completa ristrutturazione. L'11 Settembre 2009 è stato dato avvio operativo a "La Casa di Francesco e Chiara", una Comunità Terapeutica, accreditata che espleta un servizio residenziale per il trattamento terapeutico-riabilitativo di minori, con un età compresa tra i 12 e i 18 anni, di entrambi i sessi, interessati da patologia psichiatrica in fase subacuta.

Caratteristiche della struttura

La residenza è una villa immersa nel verde delle splendide colline che sovrastano le campagne empolesi. La struttura si sviluppa su tre livelli per un totale di circa 600 mq: al piano terreno sono stati attrezzati ampi spazi comuni dedicati alle funzioni alberghiere, alle attività riabilitative e alle attività di svago e relax; al primo piano, oltre l'infermeria, sono situate 5 camere singole e 2 camere matrimoniali, tutte fornite di servizi igienici privati; al secondo piano si trovano i locali di servizio e un'ampia sala mansardata dedicata ai laboratori. La residenza dispone anche di spazi esterni adibiti a giardino. 

 

CONTATTI:

Via di Pietramarina, 240 Vinci, (FI)

Tel: 0571.501991 - Cell: 347.3880251

E-mail: lacasadifrancescoechiara@astir.it